.
Annunci online

  Aaronn [ Cercando la via ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


GRANDE ORIENTE D'ITALIA
Davide Giacalone
hiram
Memoria Massonica
Rito di York
Fedeltà e Prudenza
Esoterismo Grafico
Camera dei deputati
TOQUEVILLE
IL LEGNO STORTO
IL JESTER
Senato della Repubblica
Blog fran.sulla massoneria
Gran Loggia regolare d'Italia
Rivista di studi massonici
Aaronn: Non son un Solone che tuona sentenze .-
CLEONICE PARISI
Gran Loggia Regolare d'Italia
ARCHITETTO ANTINORO CARMELO
Gran Loggia d'Italia
Il Quotidiano di MESSINA E PROVINCIA
MERCATI FINANZIARI ON LINE
TRA GLI SCAFFALI
Parrocchia San Giuseppe CL
Aaronn
ZENIT LIST
FRATELLI OSPEDALIERI
S.O.S. COLLEMAGGIO
La Sirena
sciamano
ARCO REALE
I Post d'informazione per la Sicilia
A.Duranti
aaronn
Intervista a Licio Gelli ( da Effetto Reale )
QUOTIDIANI ITALIANI
Eventi no profit
Clik medicina
Massoneria
Aaronn
Il ritrovo a caltanissetta e dintorni.
Almerindo Duranti
Nea Agorà News
Prometeolocri
Il Quotidiano * Libero *

cerca
letto 2220979 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


27 aprile 2019

Dalle rime : Quando ... ero


Quando … ero

Quand’ero bambino.
Rimembro la felicità che vivevo,
ricordo …
la città d'una volta,
coi suoi vicoli, il suo odore, la sua storia.
Ricordi ... ricordi ... ricordi.

Quand'ero bambino,
pensavo …
a quanti anni avrei avuto da vivere;
pensavo che potessero essere tanti …
così, l’armonia mi entrava nelle membra.
Pensavo ... pensavo ... pensavo.

Quand'ero bambino,
per le vie del quartiere giocavamo a nascondino.
e , se c'era una festività vicina,
allora … tutto era letizia ...
tutti alzavano la cresta …
tutti sognavamo la fidanzata.

Quand'ero bambino?
Ossì ... ch’eravamo felici e spensierati;
stavamo seduti sulla scala al primo gradino …
e, con sguardi maliosi
e col capo chino,
guardavamo ... guardavamo ... guardavamo;

il passo felino delle fanciulle in fiore,
il cinguettio delle rondini in volo,
le campane che suonavano a festa
e le comari del quartiere
che non sapean tenere
i propri panni nella cesta ...

Oggi ... che sono divenuto adulto,
non penso, non guardo, non sento.
Fiuto solamente il fumo dilagante
della gente che, non lavora,
ma si asciuga la fronte …
si sente avvilita, si affanna per niente.

Mi manca …
il vocio … dei bambini per la via
Oggi … chiusi … in casa ...
presi tutti …
a fare da naviganti …
a giocarsi la fanciullezza.

Mi manca …
la Patria mia ... oggi corrotta e stanca,
invasa dall'orda e non più sovrana ...
che, statica e indifferente, perde la libertà …
mentre io silente … … …
serbo solo l’illusione della speranza …

Salvatore Casales.


 copyright



 



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cultura poetica

permalink | inviato da Aaronn il 27/4/2019 alle 13:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     marzo        giugno

IL BLOG

Mi ribello all'ingiusto; Prendo le mie decisioni; assumo le mie responsabilità, difendo la mia dignità a qualsiasi costo. Sono fiero di avere questo carattere. S. Casales
Email: scasales1@tim.it

*******

Ho sempre amato la vita.Chi ama la vita non riesce mai ad adeguarsi, subire, farsi comandare. Chi ama la vita é sempre con il fucile alla fionestra per difendere la vita ... Un essere umano che si adegua, che subisce, che si fa comandare non è un essere umano. Oriana Fallaci 1979